EIC-Programma di lavoro 2024

Consiglio Europeo per l’Innovazione – Programma di lavoro 2024

Il 12 Dicembre 2023 è stato pubblicato il programma di lavoro 2024 del Consiglio Europeo per l’Innovazione nell’ambito del programma Horizon Europe (2021-27). Il programma apre opportunità di finanziamento per un valore di oltre 1,2 miliardi di euro per le tecnologie strategiche e l’espansione delle imprese. La maggior parte è dedicata alle PMI e alle start-up per sviluppare e ampliare le innovazioni “deep tech” in campi critici come l’intelligenza artificiale generativa (AI), lo spazio, le materie prime critiche, i semiconduttori e le tecnologie quantistiche.

Il programma di lavoro stabilisce come l’EIC assegnerà i suoi finanziamenti di oltre 1,2 miliardi di euro per l’anno 2024, definisce i bandi di concorso rivolti a ricercatori innovativi, startup e piccole e medie imprese (PMI), fondatori e altre organizzazioni e individui interessati all’innovazione. L’attenzione è rivolta alle tecnologie rivoluzionarie e alle innovazioni rivoluzionarie, ad alto rischio e con un elevato potenziale di impatto, per espandersi a livello internazionale e diventare leader di mercato.

È disponibile un’ampia gamma di supporti, che vanno dalle sovvenzioni, agli investimenti attraverso il Fondo CEI, ai premi ai servizi di accelerazione aziendale (compreso l’accesso a coaching e tutoraggio, competenze e partner dell’ecosistema). Il programma di lavoro definisce il tipo di sostegno disponibile, le modalità di candidatura e le modalità con cui vengono prese le decisioni di selezione.

Supporto e consulenza per i potenziali richiedenti sono disponibili in ciascuno Stato membro dell’UE attraverso i punti di contatto nazionali e attraverso la rete Enterprise Europe (https://een.ec.europa.eu/ ).

Le domande vengono presentate tramite il portale dei finanziamenti e delle opportunità di gara dell’UE (https://ec.europa.eu/info/funding-tenders/opportunities/portal/screen/home).

I sei obiettivi strategici per l’EIC

  1. Essere l’investitore preferito da chi ha idee visionarie: l’EIC deve avere riconoscimenti e attrattività a livello continentale con start-up, imprenditori e ricercatori innovativi ad alto potenziale, in particolare provenienti da gruppi sottorappresentati come le donne innovatrici e quelle provenienti da ecosistemi meno sviluppati.
  2. Attirare 30-50 miliardi di euro di investimenti nella deep tech europea: l’EIC deve colmare un gap finanziario critico affrontato dalle aziende del deep tech e sfruttare il Fondo EIC per influenzare l’allocazione delle risorse private a loro sostegno.
  3. Far avanzare le tecnologie ad alto rischio in aree critiche per la società e aprire l’autonomia strategica: l’EIC deve assumersi dei rischi e sostenere le opportunità di deep tech più promettenti dalla fase iniziale fino all’espansione commerciale, fornendo innovazioni rilevanti per la società e tutelandosi contro dipendenze per le tecnologie chiave.
  4. Aumentare il numero di unicorni e scale-up europei: l’EIC deve sostenere la crescita e l’espansione delle start-up e delle PMI europee per eguagliare e, in ultima analisi, superare la performance degli Stati Uniti e dell’Asia.
  5. Catalizzare gli impatti innovativi della ricerca pubblica europea e dell’innovazione: l’EIC deve costruire partenariati per attingere e commercializzare le migliori idee provenienti dalla base di ricerca in tutta l’UE e ampliare le start-up finanziate nell’ambito di altre iniziative dell’UE o nazionali.
  6. Raggiungere l’eccellenza operativa: l’agilità e la velocità delle operazioni e del processo decisionale dell’EIC devono essere in linea con le aspettative dei richiedenti, degli investitori e delle norme di mercato.

Overview del Work Programme 2024

I finanziamenti e il sostegno disponibili nel 2024 sono organizzati in tre principali programmi di finanziamento:

  • l’EIC Pathfinder per la ricerca avanzata per sviluppare le basi scientifiche a sostegno delle tecnologie innovative;
  • EIC Transition per convalidare le tecnologie e sviluppare piani aziendali per applicazioni specifiche;
  • EIC accelerator per sostenere le imprese (PMI, start-up, spin-off e in casi eccezionali piccole imprese a media capitalizzazione) a portare le loro innovazioni sul mercato e ad ampliarle.

Tutti i principali bandi (Pathfinder, Transition, Accelerator) prevedono finanziamenti “Open” in grado di supportare tecnologie e innovazioni in qualsiasi campo senza aree prioritarie predefinite. Nel caso di Pathfinder e Accelerator, questo finanziamento aperto è integrato da una serie di “sfide” mirate a tecnologie e innovazioni specifiche di interesse strategico per l’Unione, anche a sostegno di iniziative come Net Zero Industry, Critical Raw Materials, Chips Act e risposte alle emergenze sanitarie. Al di fuori degli inviti, viene stanziato un budget anche per sostenere gli investimenti successivi nelle aziende selezionate nell’ambito dei precedenti programmi di lavoro dell’EIC.

Il programma di lavoro sostiene inoltre una serie di premi per l’innovazione e ulteriori azioni di sostegno che consentono il funzionamento dell’EIC, quali contratti di esperti, gestione dei dati, comunicazione e informatica.

Calendario delle call per il 2024

EIC Pathfinder  Challenges  Call

Challenges Call: possono presentare domanda consorzi più piccoli (almeno due soggetti ammissibili) oppure singoli richiedenti o consorzi più grandi, con sovvenzioni fino a 4 milioni di euro.

Sono ammessi progetti per le seguenti challeges

  • Dispositivi “Solar-to-X” Verso il cemento e il calcestruzzo come deposito di carbonio;
  • Alternative ispirate alla natura per imballaggi e pellicole alimentari;
  • Nanoelettronica per dispositivi smart edge ad alta efficienza energetica;
  • Proteggere le infrastrutture spaziali dell’UE;

Dead Line  16 Ottobre 2024 – budget indicativo 120 M€

EIC Transition  Open Call

Possono presentare domanda Candidati singoli (PMI, spin-off, start-up, enti di ricerca, università) o piccoli consorzi (minimo 2, massimo 5 soggetti ammissibili).

Sovvenzioni fino a 2,5 milioni di euro per convalidare e dimostrare la tecnologia in un ambiente rilevante per l’applicazione (a partire da TRL 3/4 con l’obiettivo di raggiungere TRL 5/6) e sviluppare la preparazione del business e del mercato.

Dead Line 18 Settembre 2024 – budget indicativo 94 M€.

EIC Accelerator  Open Call

Possono presentare domanda singole start-up e PMI (compresi gli spin-off), privati (che intendono avviare una start-up/PMI) e in casi eccezionali piccole imprese a media capitalizzazione (meno di 499 dipendenti). Sono previste:

  • Componente di sovvenzione inferiore a 2,5 milioni di euro per attività di innovazione (a partire da TRL 5 o 6 con l’obiettivo di raggiungere TRL più elevati)
  • Componente di investimento da 0,5 a 15 milioni di euro per lo scale up e altre attività.
  • Componente di sola sovvenzione e di solo investimento a determinate condizioni.

La presentazione della “short” proposal può  essere effettuata in qualsiasi momento (con continuità). Prossima dead line per la sottomissione delle proposte complete: 3 ottobre 2024 – budget indicativo 375 M€.

EIC Accelerator  Challenges  Call

Possono presentare domanda singole start-up e PMI (compresi gli spin-off), privati (che intendono avviare una start-up/PMI) e in casi eccezionali piccole imprese a media capitalizzazione (meno di 499 dipendenti). Sono previste le seguenti Challenges:

  • IA generativa incentrata sull’uomo;
  • Mondi virtuali e interazione aumentata, compreso il supporto all’Industria 5.0;
  • Abilitazione dei componenti smart edge e della tecnologia quantistica;
  • Alimenti da fermentazione di precisione e alghe;
  • Terapie basate su anticorpi monoclonali per i virus emergenti;
  • Le fonti energetiche rinnovabili e la loro intera catena del valore;

La presentazione della “short” proposal può  essere effettuata in qualsiasi momento (con continuità). Prossima dead line per la sottomissione delle proposte complete:  3 ottobre 2024,  budget indicativo 375 M€.

Fonte e per ulteriori informazioni:

https://eic.ec.europa.eu/eic-funding-opportunities/eic-accelerator_en

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *